Monday, June 12, 2017

HONDA FT 500 ASCOT CONCEPT

La HONDA FT 500 ASCOT venne alla luce nei primissimi anni 80 come versione dalle doti più marcatamente stradali della sorella da enduro XL.
Robustissima e parca nei consumi, dalle incredibili capacità di affrontare anche lunghi viaggi, semplicissima di manutenzione, dimensionalmente adatta anche al trasporto "comodo" del passeggero e dal look certamente non aggressivo ma comunque sobriamente elegante!
Oggi diremmo una moto "intelligente", ne sono sopravvissute parecchie, e dopo anni di oblio dove molti esemplari hanno subito orrende mutilazioni da sedicenti "preparatori" per trasformarle in pseudo scrambler etc., sono oggi ricercate nelle condizioni originali, da un discreto numero di appassionati cultori.
Questo potrebbe spingere HONDA a riproporre una moto che filosoficamente e perchè no anche formalmente ricordi da vicino questo modello.
Prendendo le mosse dalla base tecnica della bobber CMX 500 Rebel, la "nuova"FT 500 ASCOT se ne distanzia parecchio, in quanto moto più "seria" per nulla incline a mode momentanee, ma di enorme sostanza.
Una vera moto adatta a tutti e a tutti gli usi, priva di costosi e spesso inutili gadget, amichevole nell'uso, indistruttibile e soprattutto.....HONDA!
Un must per chi considera l'understatement  di qualità, un...pregio!

OBIBOI.

Tuesday, June 06, 2017

MAHINDRA MOJO SUPERSPORT CONCEPT



Come potrebbe essere la da tanti giovani Indiani agognata versione sportiva della MAHINDRA MOJO?
La immaginiamo come una aggressiva ma elegante SUPER SPORT, che si differenzi dalle concorrenti dall'aspetto vagamente "giocattoloso", con un look più maturo e raffinato, più tendente alle realizzazioni Italiane ed Europee, piuttosto che rifarsi all'aspetto macchinoso e un pochino da transformer di certe realizzazioni.
Forte anche delle sue misure ergonomiche ben conformate, questa versione della  MOJO entrerebbe di diritto tra le moto "vere", essendo molto ben equipaggiata a livello di componentistica e con le sue prestazioni certamente...adeguate,..alla cilindrata!
Certo un passo notevole nell'avanzare per entrare nel novero dei costruttori di motociclette di qualità!

OBIBOI.

Monday, June 05, 2017

MAHINDRA MOJO CAFE'RACER CONCEPT



La MAHINDRA MOJO, è una motocicletta molto ben strutturata e a cui la Casa Indiana ha posto una attenzione davvero grande nel collaudo e nella ricerca della massima affidabilità!
Ora però occorrerebbe dare alle motociclette di questo Marchio, anche un'allure più trendy e glamour per poter avvicinare ulteriormente le fasce più giovani ( e abbienti) del pubblico Indiano e anche quelle di eventuali mercati di esportazione!
A questo scopo, uno studio per una affascinante Cafè Racer, che porti in se tutte le caratteristiche e gli stilemi di una categoria che sta facendo proseliti in tutto il mondo, sarebbe sicuramente un bel segno di ...vitalità!
Basata tecnicamente sulla MOJO di serie, guadagna un assetto più sportivo, componentistica d'avanguardia e tutti gli elementi tipici delle migliori Cafè Racer, per soddisfare i gusti dei motociclisti più esigenti.
Un modello forse di nicchia, ma destinato a diventare un vero oggetto del desiderio per gli appassionati più giovani ed attenti , che sono poi coloro che decretano i successi di una Casa aldilà dei numeri di vendita!

OBIBOI.

Tuesday, May 30, 2017

BMW HP1 SPORT CONCEPT



Sembra manchi veramente poco perchè una vera invasione di motociclette di cilindrata attorno ai 300cc.,prevalentemente provenienti dalle emanazioni che le grandi Case hanno nel Far East, arrivi anche in Europa!
Si tratta di progetti di moto piuttosto evolute, ma dalla meccanica non troppo sofisticata, dai look moderni e gradevoli, declinati nei vari generi e studiate principalmente per i mercati Sudamericani e interni, ma con un occhio attento anche a quelli occidentali, dove ci si aspetta un forte incremento per mezzi che siano  meno costosi e prestazionali!
E come sempre accade, ci sarà chi proporrà la moto che ambisce a diventare la reginetta della categoria!
BMW Motorrad, è stata tra le prime in Europa a lanciarsi in questa scommessa, ha già presentato un paio di modelli della sua serie G,( monocilindriche da 310 cc.), che per il momento sembrano non entusiasmare il pubblico!
Così per "muovere" le acque, potrebbe calare l'asso di una piccola ma pepatissima supersportiva, tale da agitare gli animi degli appassionati.
La HP1, potrebbe essere il modello deputato a fare da punto di riferimento per la categoria.
Derivata dalla "base" delle altre G, è però completamente rivista in Germania, dotata di componentistica al top, di un motore superprestazionale e da un'estetica da pura racer.
Certo, il prezzo smentirà tutti i buoni propositi fatti con il "downsizing" di avere moto più economiche, ma in fin dei conti si tratterà di una "vera" BMW  curata dal reparto Motorsport, per cui.......

OBIBOI.

Thursday, May 25, 2017

BMW G 310 CLASSIC GS CONCEPT

Non vorremmo risultare polemici nel ribadire che molto probabilmente BMW Motorrad, nel concepire i modelli della sua serie "piccola", abbia fatto troppo affidamento sul prestigio del Marchio e curato invece meno i prodotti!
Tuttavia osservando la versione GS della sua G 310, non si può che rimanere perplessi della scarsa qualità percepita di questa moto, addirittura inferiore al modello naked che già non brillava!
Ripetiamo,meccanicamente e tecnicamente non mettiamo assolutamente in dubbio la bontà di questi mezzi, ma lo scarso appeal estetico è...palpabile!
Inoltre riguardo alla piccola GS anche la scelta "filosofica" ha i suoi limiti, ha senso proporre una mini/maxi endurona stradale che aldilà dell'aspetto esteriore ( oltretutto non centrato), non offre certo le prestazioni da grande viaggiatrice instancabile delle sorelle di grossa cilindrata? Mah!
Sicuramente una bella scrambler agile e leggera, magari con un look che rimandi alla mente la "vera"originale GS, curata nelle dotazioni e nei particolari sarebbe stata più consona alla cilindrata e più gradita a chi vuole una BMW che non sembri un...giocattolo!

OBIBOI.

Monday, May 22, 2017

MOTO GUZZI V9 SPIRITO SPORTIVO


Inevitabile che prima o poi MOTO GUZZI proponga una versione stradale sportiveggiante della sua V9.
Chiaramente ci piacerebbe una moto tanto per cambiare, un pochino più "pepata", che coniughi tradizione e passione, tecnica classica e componentistica al top, "legate" da un aspetto che possa far battere il cuore dell'appassionato!
La immaginiamo con un assetto di guida non estremo, tipo Superbike Americane anni 80, una moto aggressiva ma che non incuta timore, dimensionata per tutte le stature, ottima per andarci a fare le gite ma pessimo cliente per tutti sui percorsi guidati,...una moto come quelle degli anni 80 insomma!
Certo con i tabelloni portanumero e gli scarichi racing rimanda subito alla mente le gare AMA, ma anche nella versione street legal il suo SPIRITO SPORTIVO sarebbe evidente e ..sicuramente gradito all'appassionato Guzzista!

OBIBOI.

Thursday, May 18, 2017

YAMAHA XJR 1300 YARD BUILT AMA Spec.

Una interpretazione della YAMAHA XJR 1300 per il programma YARD BUILT, ma che prefigura l'arrivo di una nuova nicchia o se volete moda, che vedrà nel prossimo futuro la riscoperta delle SUPERBIKE in versione AMA. ( American Motorcyclist Association)
Agli inizi degli anni 80 negli USA erano in gran voga le competizioni per motociclette derivate dalla serie, ed essendo in quel periodo principalmente modelli che oggi noi chiameremmo...naked, le moto più in voga, erano appunto queste che si sfidavano sui circuiti Nordamericani!
Palestra di grandi Campioni che poi si distinsero anche nel Motomondiale come Spencer,Lawson etc. etc.
HONDA, SUZUKI e KAWASAKI le contendenti dei primi anni, a cui si aggiunse YAMAHA qualche tempo dopo.
Le moto in questione erano caratterizzate da un aspetto a prima vista molto simile ai modelli normalmente acquistabili in concessionaria, anche se poi in realtà le macchine ufficiali erano sofisticatissimi prototipi abilmente camuffati.
Comunque il fatto di assomigliare molto a modelli di serie, con dotazioni tecniche pregiate e con in più enormi tabelle portanumero , faranno si che presto questa tipologia inneschi sicuramente un trend tra i motociclisti più attenti e...modaioli.

OBIBOI.