Wednesday, March 13, 2019

MOTO MORINI ASSO 1200 RS CONCEPT


Avendo già sparato la cartuccia del modello remake con la MILANO ( il tempo ci dirà se con successo), MOTO MORINI e con essa naturalmente la nuova proprietà Cinese, in attesa di nuovi modelli con motorizzazioni di cilindrata inferiore, dovrà dare comunque segni di ritrovata...vitalità!
Potrebbe farlo con una motocicletta al vero abbastanza lontana dalla filosofia che la Casa (ex) Bolognese ha sempre perpetrato.
Le MOTO MORINI storicamente sono sempre state motociclette per un uso esteso del mezzo,ottime stradiste, robuste e prestazionali, ma non specialistiche o adatte ad un uso specifico .
La ASSO 1200 RS invece è un connubio tra una rabbiosa Streetfighter ed una Cafè Racer moderna, ottima se ci si vuole divertire a lasciare lunghe strisce di pneumatico al semaforo o a battagliare su percorsi misto veloci con il cuore sempre in gola, ma obiettivamente ostica per andarci a passeggio.
Rigorosamente monoposto, è cattiva, strapotente e ruvida per l'utente "normale", ma superappagante per chi ha il manico per dominarla.
Non per niente il nome completo  ( anche per continuare la tradizione dei nomi legati ai giochi di carte), tra i collaudatori della moto era...ASSO....Pigliatutto!

OBIBOI.

Wednesday, February 20, 2019

YAMAHA XSR 900 MASHUP




Nasce dall'idea di far convivere nella stessa motocicletta, molte anime, stili e modalità costruttive, accomunate dall'elemento comune che è, la...passione!
Un mezzo che aldilà della chiara indole sportiva, mescoli elementi tecnologici ed artigianali facendoli comunque convivere armoniosamente.
Quindi il modernissimo telaio pressofuso ed il potente tre cilindri di ultima generazione, si "contaminano" con i cerchi a raggi,  codino e serbatoio  in alluminio lavorato a mano con i componenti in fibra di carbonio, lo scarico racing con la sella in vero cuoio, in una mescolanza  calibrata che non infastidisca i "puristi" e che accontenti  gli appassionati più...pragmatici.
Improntata sulla base tecnica della YAMAHA XSR 900, se ne distacca comunque oltre che per le scelte costruttive di moltissimi elementi, anche proprio per la filosofia di uso.
Si tratta di una vera e propria Cafè Racer sportiva e prestazionale, che abbandona lo stile polivalente del modello d'origine , per un uso prettamente di piacere di guida...solitario!
Se poi "accidentalmente" parcheggiata davanti al locale alla moda, dovesse attrarre gli sguardi di invidia di altri motociclisti,...che male ci sarebbe?

OBIBOI

Articolo da
www.superspecialmag.com #8

Friday, February 15, 2019

CYCLONE CXR 400 SPEED RACER CONCEPT


Paradossalmente, non avendo i Marchi Cinesi, particolari tradizioni nel settore e non potendo quindi vantare segni distintivi negli stilemi dei loro prodotti, possono certamente "osare" di più nel proporre modelli che siano contaminazioni delle varie tipologie motociclistiche senza incorrere nelle ire dei "puristi" appassionati .
Cosa che potrebbe fare con misura ed attenzione Zongshen, con il suo brand di prestigio CYCLONE.
La CXR 400 SPEED RACER, sarebbe un calibratissimo CONCEPT, cocktail tra una moderna sportiva ed elementi tipici di una cafè racer di razza, che si armonizzino senza puntare su eccessi stilistici o ...effetti speciali!
Bando quindi alle forme spesso scoordinate e malamalgamate tipiche delle motociclette Cinesi, quasi sempre scimmiottamenti mal riusciti di modelli Giapponesi o Italiani.
Il nuovo corso potrebbe essere quello di veicoli esteticamente più sobri, ma che trovino la loro identità in nicchie stilistiche nuove ma non rivoluzionarie, in maniera da essere accettate dalla maggior parte degli appassionati motociclisti, che quasi sempre mal digeriscono cambiamenti troppo ...radicali!
Ovvio che aldilà delle forme, questa bicilindrica da 400cc. debba avere anche tutte le doti di robustezza, affidabilità e qualità costruttiva che sono sempre imprescindibili per il successo commerciale.

OBIBOI.

Tuesday, February 05, 2019

CYCLONE SXR 400 SPEED SCRAMBLER


CYCLONE, è il Brand di "prestigio" del colosso industriale Cinese ZONGSHEN, che vanta innumerevoli joint venture e collaborazioni varie con Marchi Internazionali del settore motociclistico.
Di poco tempo fa , l'annuncio di una collaborazione con NORTON, per lo sviluppo di un motore bicilindrico da 650cc. con cui equipaggiare una nuova serie di motociclette, verosimilmente proprio marcate CYCLONE!
Per il momento la gamma è rappresentata da modelli dai 125 ai 450cc. che risentono ancora pesantemente a livello estetico dello "scimmiottamento" di prestigiose moto Europee di grossa cilindrata.
Ma naturalmente il periodo di affrancamento da questa sudditanza progettuale , avverrà molto presto e anche CYCLONE potrebbe diventare una Casa...propositiva!
Ad esempio avendo già in gamma una moto bicilindrica da circa 400cc. , dotata di un robusto telaio a traliccio, che non possiede al momento una particolare attrattiva a livello di look, perchè non proporre una svelta street scrambler che catturi il pubblico più giovane e propenso alle novità?
La SXR 400 SPEED SCRAMBLER, potrebbe aprire nuovi orizzonti in nicchie poco esplorate e sicuramente in quei mercati nuovi, dove l'appartenenza di un mezzo a categorie motociclistiche ben definite è molto meno rigida che tra i motociclisti del vecchio continente.
Un veicolo esteticamente gradevole, estremamente dinamico e di facile uso, leggero e confortevole anche in coppia,..........ma perchè non proporlo anche in Europa in fondo?

OBIBOI.

Wednesday, January 30, 2019

SUZUKI B-KING 1400 NEXT



Forse tra le grandi Case JAP, quella che si è dimostrata meno "vivace"negli ultimi anni è la SUZUKI.
Ottime moto in realtà, ma nessuna in gamma che possa assumersi il vanto di essere una vera ..icona..nel suo segmento.
Recentemente ai Saloni autunnali ha presentato la nuova versione della KATANA, ma ad onor del vero pur essendo apprezzabile lo sforzo, la moto non pare abbia scaldato gli animi degli appassionati più di tanto.
Forse quello che ci vorrebbe sarebbe magari una moto  "esagerata", che faccia delle prestazioni assolute la propria bandiera.
La nuova SUZUKI B-KING 1400 NEXT, potrebbe essere la risposta a chi desidera un mezzo dalle performance quasi...inumane!
Una quattro cilindri da 1400cc. e più di 200 CV di potenza selvaggia, che alla minima rotazione della manopola destra catapulti se stessa e il suo pilota direttamente nell'iperspazio.
Erede della B-KING del 2007 di cui condivide esaltandone al massimo la filosofia, ma con un aspetto estetico meno "fumettistico" rispetto sua antenata,  riprendendo i caratteristici scarichi alti , anche se dimensionalmente meno...vistosi.
Inoltre essendo la moto seppur potentissima molto più compatta rispetto ad altre muscle bike, anche nei percorsi guidati non farebbe rimpiangere moto sulla carta più...facili!
Insomma una streetfighter per pochi, smaliziati  e muscolosi malati di adrenalina, ma che aldilà dei numeri di vendita veri e propri , faccia sognare  gli appassionati e accenda un grande faro  sulla vitalità del Marchio.

OBIBOI.






Sunday, January 27, 2019

AJS STORMER 450

La AJS ( Albert John Stevens), è uno storico Marchio Britannico che affonda le sue radici nei primi anni del 1900, prima della Prima Guerra Mondiale.
Dopo aver veramente lasciato il segno nella storia del motociclismo ed essere passata per innumerevoli vicissitudini societarie e finanziarie cessò definitivamente la produzione nel 1974 con l'uscita di produzione della Stomer, moto da fuoristrada competitivo nata nel 1969.
Il rimanente dei magazzini, vennero poi rilevati dal responsabile delle competizioni del Marchio, che ne curò la prosecuzione della costruzione fino all'esaurimento del materiale.
AJS oggi è in mano al figlio di questo dirigente e mantiene vivo il Marchio tramite la commercializzazione di scooter e moto di piccola cilindrata , anche di genere classico che vogliono in qualche modo ricordare modelli storici del passato.
Naturalmente come spesso accade sono trasposizioni più o meno "personalizzate" di motocicli provenienti dal Far East.
Ma AJS, potendo contare su una storia davvero gloriosa, potrebbe osare un pochino di più e tramite gli stessi canali, proporre modelli di cilindrata più elevata e dallo spirito e dall' estetica davvero...British!
Magari riproponendo proprio una riedizione della Stormer, basandosi su un modello opportunamente modificato ,di una moto che già fa da "base" per molti Marchi Europei.
Una monocilindrica di circa 450cc., raffreddata ad aria, ottimamente strutturata che  modificata nel reparto sospensioni sarebbe una ottima scrambler da diporto, soprattutto se nelle sovrastrutture ricordasse una tipica fuoristrada dal look Seventies!
La STORMER 450, potrebbe  avrebbe una fisionomia che ricordi da vicino la Stormer originale, con il piccolo serbatoio tondeggiante montato leggermente cabrato, i parafanghi in metallo e il colore sgargiante, sobria e vivace nello stesso tempo.
Farebbe sicuramente felici gli amanti delle fuoristrada di gusto classico che vogliono un mezzo
 per tutti gli usi, facile e poco costoso, ma estremamente ...elegante e snob.

OBIBOI.

Thursday, January 24, 2019

MUTT 400 FLAG



MUTT Motorcycles è un Marchio motociclistico Britannico ( precisamente di Birmingham) che ha come obiettivo quello di proporre motociclette ...cool...a prezzo accessibile!
Ovviamente per fare questo si deve appoggiare a costruttori di parti ed accessori del Far East, che forniscono tutti gli elementi per la "composizione" dei mezzi sotto la supervisione ed il controllo della Casa.
La gamma attualmente è composta da modelli da 125 e 250 cc., proposti in numerose varianti spesso di piccola entità, di motocicli di un genere tra il brat,il jap, lo scrambler e lo street tracker, invero non precisamente definibile, ma comunque tutto sommato....gradevoli ed...economici!
Naturalmente ci aspettiamo presto un modello più strutturato e di cilindrata superiore, che pur rispondendo ai canoni che MUTT si è data, copra le esigenze e le voglie di un pubblico magari un pochino più maturo ed avezzo a prestazioni ...superiori.
Una 400 monocilindrica raffreddata ad aria, anch'essa di un genere "contaminato" ma...figa, magari con una livrea ( tra le tante possibili) che omaggi la Union Jack e gli anni 70, facile e robusta, potrebbe essere la risposta.
Ovvio che la 400 FLAG avrebbe un prezzo superiore ai modelli di cilindrata più piccola, ma comunque con il caro per gli Anglosassoni " value for money " sempre favorevole.
Cool,Brit e...cheap,.....cosa volete di più?

OBIBOI.