Wednesday, October 21, 2015

MOTO GUZZI V7 "X"





A breve il lancio di una nuova MOTO GUZZI?
Da anni il lancio di una MOTO GUZZI che soddisfi la "voglia" di una motocicletta  facile, economicamente appetibile e perchè no anche un pochino modaiola viene sistematicamente rimandato.
Da sola la seriosa e oramai sfruttata V7, non può accontentare chi vorrebbe si una moto Italiana, ma non con un'immagine così ...datata.
La nuova V7 "X" risponde a questa esigenza in modo garbato ma deciso, un calibrato mix tra il genere scrambler, roadster e street tracker, per un mezzo che a fronte di un parte tecnica collaudata e tradizionalissima, offre un'immagine giovane e frizzante con un'equilibrio di elementi caratterizzanti ma non invadenti o troppo appariscenti.
Offerta in due varianti, la Young, destinata ai più giovani, con finiture in nero e colori vivaci e la Master, che oltre alle finiture in metallo lucido, vanta anche le ruote a raggi e il doppio disco anteriore.
Medesime caratteristiche tecniche per motore e telaio ereditati dalla V7  II.
Ecco la MOTO GUZZI che mancava per attirare un pubblico nuovo, più giovane ed attento ai trend e che potrebbe riportare la Casa di Mandello ad essere una scelta valida per una clientela in sintonia con i tempi.

OBIBOI.

2 comments:

michele said...

Bellissime come sempre, la Moto Guzzi dovrebbe prenderle in considerazione.
Speriamo.
un saluti Michele

Vincenzo Merlin said...

Apprezzo davvero sempre tantissimo i tuoi lavori sulle Moto Guzzi.
Sarà che sono un affezionato del marchio, sarà che amo la combinazione cardano-V90 fronte marcia, sarà che amo il prodotto italiano e la grande storia che questo marchio si trascina.
Queste tue 4 varianti del cosiddetto smallblock mi piacciano molto, eccezion fatta per lo scarico laterale sulla destra, che già di suo è notoriamente la parte più lavorata stilisticamente nelle piccole Guzzi, data la presenza del forcellone con innesto della trasmissione cardanica, che lascia perciò sguarnita la parte sinistra (ma questa è una questione di gusti, anche l'attuale kit scrambler adotta la soluzione "tutto a destra", ma come si suol dire, i gusti son gusti).
A mio avviso, una versione più "racing" di questa V7 X sarebbe la morte sua e provo a lanciarti un paio di idee (spero non ne avrai a male :) ):

Sulla base della V7 X Young - "Moto Guzzi V7 X Speciale": semimanubrio, pedane arretrate, cupolino minimale stile 850 Le Mans, terminali separati come già si vedono sulla Racer, ma ovviamente più "sportivi" e meno legati alle limitazioni dell'uso stradale perbenista ;).

Su base V7X Speciale - "MotoGuzzi V7 X Millemiglia": dotata di una carenatura anteriore tipo Stucchi anni 1980 con le teste cilindri a vista al posto del cupolino, e magari con il faro ridimensionato e posto in posizione decentrata, corredata dal codino specifico e con l’aggiunta del doppio disco anteriore. Scarico Arrow 2in 1 tutto a sinistra.

Su base V7 X Master - “Moto Guzzi V7 X SS" (dove la SS sta per Super Sport): Sempre semimanubrio e pedane arretrate, con puntale sottocoppa che si allunghi fino al forcellone posteriore, e cupolino che si protende fino ai lati del serbatoio, come era possibile vedere sulle Racer MY 2012 con kit record Monza, parapolvere a soffietto e qualche dettaglio Racing aggiuntivo.

Il tutto giustamente rivisto con quella chiave stilistica che accoppia il moderno con la migliore vecchia scuola e che vedo spesso nei tuoi lavori.

Spero di averti dato interessanti spunti su come potrebbero figurare alcune varianti sportiveggianti della piccola mandelliana, in attesa dell’arrivo della nuova Guzzi.

Ciao!