Wednesday, June 22, 2016

BIMOTA IB-1 "SAKEM" Powered by INDIAN



L'ipotesi di unire due "mondi" motociclistici praticamente opposti tra loro è quantomeno affascinante.
Da una parte la piccola Casa Italiana specializzata in moto sportive di altissima qualità, che da sempre ha unito il suo nome a Marchi prestigiosi sia Giapponesi che Europei sempre nell'ambito di mezzi prestazionali, dall'altra una antica e Americanissima fabbrica di motociclette di gusto yankee, facente oggi parte di un colosso multinazionale!
Forse in passato in campo automobilistico qualcosa di simile si è visto, ( ricordiamo le celebri Shelby Cobra che univano telai di origine Inglese a meccaniche USA), ma non in quello motociclistico!
Bene, questo onirico progetto, prevede di incastonare il bicilindrico a V raffreddato a liquido della Indian Scout ( magari debitamente potenziato), in un telaio tubolare in lega leggera completamente nuovo, per ottenere una compatta ed esplosiva "muscle bike"dal look caratterizzato dalle sovrastrutture di gusto racing !
Una moto che esce dai canoni dei..quanto fa?,..quanto pesa?....si, ma a quel prezzo,...etc. etc.
Signori , la IB-1 "SAKEM" ( significa Capo Indiano), non sarebbe la più veloce, la più protettiva, la più comoda e costerebbe uno sproposito,.....ma quanto sarebbe.... bella ?!?

OBIBOI.

1 comment:

Stefano Endrich said...

È bella ed il motore muscoloso è ben in evidenza. Io continuo a nutrire poca fiducia sugli obsoleti ammortizzatori in coppia. A leggere tutte le recenti prove sulle riviste continuano ad avere sempre gli stessi difetti di sempre.