Monday, January 17, 2022

JAWA 334 ENDURO




Da JAWA ( che ricordiamo è Marchio di origini Europee e oggi dopo mille traversie di proprietà del Gruppo Indiano MAHINDRA), ci si potrebbe aspettare, data la vitalità recentemente espressa, un prodotto che potrebbe diventare una vera world-bike o almeno un successo in quelle regioni del globo dove JAWA è presente.

Una moto talmente logica che...non c'è, o meglio è vero che dal Far East vengono prodotti di fattezze simil off-road, ma per la verità si tratta quasi sempre di mezzi di piccola cilindrata e dalle dimensioni piuttosto ridotte, di derivazione stradale e non di motociclette veramente strutturate ed appositamente studiate.

Quasi tutti i costruttori Cinesi per le cilindrate medie sgomitano a scimmiottare le grosse ADV Europee, mentre in India pare che le moto con vocazione fuoristrada attorno ai 350/400cc. debbano avere delle connotazioni estetiche che non sono troppo capite e gradite nel resto del mondo.

La JAWA 334 ENDURO ha invece forme classiche e comprensibili, proporzioni adatte a tutte le taglie, una nitidezza tecnica assoluta, un motore di concezione moderna, robusto e dalla potenza sufficiente per un impiego a largo raggio, buone sospensioni e ottimi freni.

Non una moto giocattolo o un mezzo solamente ludico, una vera all-purpose, solidissima e senza inutili fronzoli, ma non per questo di aspetto povero o dimesso, che fa dei pochi ma importanti componenti estetici il suo tratto distintivo.

Se non si ha l'esigenza di andare a Capo Nord tutte le settimane e se la Parigi-Dakar non è tra i prossimi piani, ma si volesse una moto da usare sempre e per ogni percorso senza stress, magari una JAWA 334 ENDURO potrebbe essere la scelta adatta.


OBIBOI.

Wednesday, January 12, 2022

BSA GOLD STAR B65 T


Per stessa ammissione da parte del Costruttore Giapponese, la famosissima e vendutissima YAMAHA XT 500, prima esponente del fenomeno delle Enduro quattro tempi è nata su ispirazione della Inglese BSA Gold Star B 50 dei primi anni 70.

Modello che invece fu il canto del cigno della Birmingham Small Arms ,che  chiuse i battenti da li a poco per colpa di una gestione industriale assai poco lungimirante.

Queste Scrambler o Trail che dir si voglia erano comunque mezzi assai piacevoli alla vista e con buone prestazioni globali , che a fronte di prezzi di vendita non economici e di qualche difetto tipico della produzione motociclistica Britannica del periodo fecero innamorare gli estimatori del genere.

Oggi che il prestigioso Marchio è tornato in auge , grazie alla nuova proprietà Indiana che ha già presentato la stradale Classica GOLD STAR  con un bellissimo propulsore monocilindrico da 650 cc., anche una versione dal sapore off-road sarebbe davvero auspicabile.

Anzi riteniamo che la eventuale Gold Star B 65 T potrebbe diventare il vero successo della rinata BSA potendo contare su tutti quegli elementi che oggi il mercato richiede, estetica classica ed elegante, facilità d'uso, affidabilità meccanica da moto moderna e indubbio fascino vintage!

Di sicuro in Europa potrebbe essere un best-seller.

Vedremo.


OBIBOI.

Friday, January 07, 2022

JAWA 334 USHUAIA




 

USHUAIA è una località situata letteralmente alla fine del mondo, si trova nella provincia Argentina della Terra del Fuoco ed è la località abitata più a Sud dell'emisfero Australe e questo evoca inevitabilmente la voglia e il sogno dell'avventura in moto per gli appassionati di viaggi.

Ed è a costoro , ma non solo ovviamente, che potrebbe essere dedicata la prossima realizzazione di Casa JAWA, Marchio ad oggi nell'orbita del colosso Indiano MAHINDRA, che ultimamente ha dato segno di grande vitalità con la presentazione di ottimi modelli di genere Classic dotati di un propulsore di recentissima progettazione.

Ed è proprio dotandosi del nuovo motore nella versione da 334 cc. che JAWA  dovrebbe proporre la propria interpretazione di una Adventure capace di catturare l'attenzione della clientela Indiana e di quei mercati dove il brand JAWA è da sempre apprezzato .

La 334 USHUAIA si presenta come un mezzo moderno ma di gusto tradizionale dove robustezza percepita e nitidezza tecnica  sono amalgamati per dar vita ad una moto attraente ma pragmatica, adatta all'uso anche intenso e con ottima propensione al viaggio.

Decisamente fuoristradistiche le quote ciclistiche , l'escursione delle sospensioni e le misure delle ruote, mantenendo comunque altezza sella e misure ergonomiche adatte a tutti, componentistica di solidità a tutta prova e capacità di carico ed abitabilità adatta anche ai viaggi in coppia.

Studiata per avere grande semplicità ed accessibilità tecnica in modo che in ogni parte del mondo sia possibile un eventuale intervento anche da parte di personale non superspecializzato, potrebbe davvero essere la Adventure ideale per chi non può o non vuole guidare sofisticate pesantissime ed impegnative Maxi Enduro di grande cilindrata, ma preferisce  un mezzo leggero e dalle prestazioni......umane, per godersi appieno le gioie del viaggiare in moto.


OBIBOI. 

















Tuesday, December 28, 2021

DUCATI 498 CINNO



CINNO ,è una espressione in dialetto Bolognese per indicare un bambino o comunque un ragazzo giovanissimo e alle prime armi.

Ed è proprio con questo nome che DUCATI potrebbe battezzare la sua nuova ( assolutamente ipotetica) creazione, espressamente pensata a coloro che vogliano avvicinarsi magari da neofiti ,al meraviglioso mondo del Marchio Italiano.

Una entry-level quindi, ma di gran classe e dai grandi contenuti.

Dotata di un nuovissimo propulsore bicilindrico frontemarcia da 500cc.dalla potenza vicina ai 60CV, incastonato in un telaio composto da traliccio di tubi e parti in fusione, CINNO si presenta come una naked sportivissima ed aggressiva in pieno Spirito DUCATI, con componentistica di pregio e finiture di livello.

Data la potenza superiore ed il peso inferiore, all'ottimo bilanciamento della ciclistica ,CINNO ambisce senza mezzi termini a diventare la moto di paragone della categoria sia in termini di performance che di soddisfazioni di guida.

Per tutti i giovani che vogliano iniziare nel migliore dei modi l'esperienza di essere motociclisti, niente di meglio della DUCATI 498 CINNO,  potendosela permettere, perché...ovviamente...la qualità ha il suo prezzo!

Speriamo non resti un sogno.

OBIBOI.

Thursday, December 16, 2021

CAGIVA 754 CR SCHIRANNA



 Ancora assolutamente nel mondo dei sogni, la nuova ipotetica media  frutto di una futura possibile sinergia tra i Gruppi MV AGUSTA e BENELLI QJ, ma già ci piace immaginare appetitose varianti.

Come una affascinante Cafè Racer che coniughi modernità ed elementi classici, grintoso e raffinato frutto di un mix di motociclistiche passioni.

Una modello Speciale questa 754 CR , tanto da meritarsi il nome di..SCHIRANNA,  come il luogo di nascita delle moto...CAGIVA!

OBIBOI.

Wednesday, December 15, 2021

CAGIVA 754 ALA ARGENTO CONCEPT



Visto che ad EICMA 2021, l'accordo tra MV AGUSTA e BENELLI QJ è stato definitivamente sancito con la presentazione della ELEFANT 550 di dichiarata derivazione BENELLI TRK, è plausibile aspettarsi altri modelli  dalla collaborazione delle due Case Italiane ( ma di proprietà straniera).

Nel campo delle ipotesi, seppur plausibili ,ci potrebbe essere il ritorno sul mercato del Marchio CAGIVA ( appartenente al Gruppo MV AGUSTA) con una bella naked sportiva derivata dalla BENELLI LEONCINO 800.

La ALA ARGENTO ( nome ripreso dalla tradizionale denominazione di modelli CAGIVA), sarebbe quindi una bicilindrica frontemarcia da 754cc. ( cilindrata effettiva del motore), moderna ed ottimamente equipaggiata anche a livello ciclistico e componentistico, abbastanza leggera e dalla potenza gestibile dal motociclista medio, esteticamente aggressiva ma dall'assetto comodo per tutti.

Una moto divertente e non impegnativa, ottima per l'uso quotidiano e i tragitti di medio raggio, ben rifinita e sicuramente al top nella categoria di appartenenza.

Un mezzo adatto a presidiare la gamma del Gruppo nel segmento specifico, oggi scoperto, visto il pregio ed il costo dei modelli marchiati MV AGUSTA.

Siamo sicuri che questa nuova ipotetica CAGIVA, potrebbe essere un mezzo adatto per il rilancio del Marchio Varesino.

Vedremo.

OBIBOI. 


Thursday, November 25, 2021

KOVE EXCELLE 525 RR CONCEPT


Prefigurazione per l'ipotetica versione sportiva della bicilindrica , ora con motore con cubatura aumentata, per KOVE  ( Marchio Tibetano già conosciuto come COLOVE).

In pratica la versione personalizzata della moto con base tecnica comune che un altro noto produttore Asiatico fornisce a vari costruttori Cinesi e non.

La KOVE 525 CONCEPT si distinguerebbe per l'estetica estremamente aggressiva e la componentistica di alta qualità di provenienza occidentale, che la porrebbero come modello Premium tra le sportive sul mercato interno, ma anche in quelli di esportazione per la Casa.

Un ulteriore tassello nella gamma di KOVE, che si dimostrerebbe molto dinamica nelle proposte, sempre più votate al mercato globale con prodotti validi ed appetibili.

OBIBOI.