Tuesday, July 16, 2019

HERALD RACE ACE 400


Basata su un popolare modello,fabbricato in Cina e commercializzato in tutto il mondo con vari Marchi ( HARTFORD,SOMOTO,BRISTOL, etc. etc.), questa HERALD  RACE ACE, dopo le sapienti cure di BIG SUR Motorcycles, si nobilita decisamente e diventa interessante anche per quella schiera di appassionati di moto..classiche, che però guardano con diffidenza i molti modelli "generici" provenienti dal Far East , venduti con l'unica differenza tra loro dell'adesivo sul serbatoio.
Dopo gli interventi di BIG SUR questa monocilindrica di 400cc., generosamente dimensionata, assume i connotati da Cafè Racer di gusto Britannico, oltre a migliorie ai freni e sospensioni che la fanno diventare un modello particolare e desiderabile, dimenticando quell'aria cheap e anonima della moto d'origine.
Naturalmente non si tratta di un missile dalle prestazioni eccezionali, ma di una bella moto sportiva tradizionale, robusta e parca con cui divertirsi ad andature umane e da far ammirare al...pub!

OBIBOI.

Wednesday, July 10, 2019

LONCIN TWIN SCRAMBLER 500



Ed ecco come potrebbe essere la versione SCRAMBLER della LONCIN bicilindrica 500.
Probabilmente il modello che accontenterebbe la fascia di pubblico più ampia, grazie alla sua versatilità  di uso ed al look coinvolgente ma non troppo aggressivo.
Adatta a tutti i tipi di strade, può essere un eccellente commuter urbano e un divertente mezzo per percorsi moderatamente accidentati.
Strutturato anche per l'uso in coppia, potrebbe diventare molto popolare per chi volesse un mezzo di ottima qualità costruttiva, dalle buonissime prestazioni globali e dal value for money favorevole.
Anche questo modello si presterebbe molto bene , magari con piccole varianti estetiche a diventare una motocicletta di successo in molti mercati e con brand differenti.

OBIBOI.

Thursday, July 04, 2019

ROYAL ENFIELD TWIN ENDURANCE Spec.


Una ipotetica ROYAL ENFIELD per una ipotetica categoria agonistica di tipo Endurance.
Quella delle bicilindriche fino a 650cc. con un prezzo di vendita sotto una certa ( bassa) soglia.
Il bello sarebbe che di dette moto volendo, si possa utilizzare anche solo esclusivamente il motore, che peraltro dovrebbe obbligatoriamente essere assolutamente...stock, senza nessuna modifica di alcun tipo!
Per il resto,massima libertà per ciclistica e componentistica,ma con un peso minimo determinato.
Gare solo da 12 o 24 ore con equipaggi di tre piloti, in modo da avere davvero la certezza che questi motori siano effettivamente ...eccezionali!
Competizioni che si potrebbero giocare quindi non solo sulle prestazioni pure, ma sull'affidabilità e sulla strategia,  incentivando anche molte squadre private che giocando sulla creatività potrebbero anche arrivare al successo, ed aprendo a quelle Case che tecnicamente  pur avendo ottimi prodotti, non sono tecnologicamente all'avanguardia!
Utopia certo, ma quanto sarebbe interessante vedere creazioni del genere?

OBIBOI.

Wednesday, July 03, 2019

LONCIN TWIN CAFE' 500 R



Naturalmente per gli appassionati più sportivi, LONCIN potrebbe approntare una versione dall'indole maggiormente racing, la TWIN CAFE' 500 R con assetto di guida abbassato, semicarena e codino coprisella passeggero.
Grintosa e classica al contempo, anche essa potrebbe fregiarsi di loghi diversi a seconda dei mercati.

OBIBOI.

Monday, July 01, 2019

LONCIN TWIN CAFE' 500



Come già avviene con il suo modello naked sportivo monocilindrico di 650 cc., che viene commercializzato in molti Paesi ( soprattutto dell'America Latina), con vari Marchi, il colosso Cinese LONCIN, potrebbe mettere a disposizioni di questi "clienti", una evoluta Cafè Racer bicilindrica di 500cc. per accontentare gli appassionati di quei mercati, più attenti alle mode provenienti dall''Europa.
Equipaggiata da un moderno due cilindri frontemarcia, che già equipaggia altri modelli del Gruppo LONCIN, questa TWIN CAFE', risponde agli stilemi tipici del genere, coniugando aspetti classici con altri più moderni, dando vita ad un mezzo ben bilanciato, sportiveggiante ma privo di eccessi.
Starà poi eventualmente ai Marchi che vorranno commercializzare la moto, chiedere magari delle "personalizzazioni" di carattere estetico per differenziarsi dal modello d'origine.
Ci aspettiamo davvero un successo se questa operazione dovesse concretizzarsi, sia con il Marchio LONCIN che con gli eventuali altri brand.

OBIBOI.

Friday, June 28, 2019

APRILIA X-RAMSTER 900 BAJA


A differenza della X-RAMSTER proposta qualche tempo fa, dalla vocazione all-purpose e adatta ad un'ampia fascia di pubblico, la versione BAJA rappresenterebbe l'anima da fuoristrada più duro ed appassionante e quindi adatta a piloti esperti e fisicamente...dotati.
Notevolmente rivista nella ciclistica e nel propulsore, adotterebbe misure sia di telaio, che di sospensioni e ruote adatte al fuoristrada veloce e competitivo, così come il motore debitamente potenziato e rivisto nell'erogazione.
Una discreta "bomba" quindi, con cui avendone le capacità ci si possa divertire a velocità folli sui sentieri desertici.
Ma non ci stupiremmo se andasse in mano anche a semplici appassionati senza particolari doti di guida, ma ammaliati dal look racing e dal fascino che indubbiamente questo tipo di motociclette emana.

OBIBOI.

Tuesday, June 25, 2019

BMW T 500 GS


Visto il proliferare di modelli di cilindrata medio/piccola di moto del genere crossover, che spesso e volentieri si rifanno esteticamente al proprio modello di punta ovvero la R 1250 GS, BMW MOTORRAD, potrebbe decidere giustamente di non tralasciare questo interessante segmento, ma di andare invece a presidiarlo con una moto che vanti legittimamente parentela con la suddetta regina.
Approfittando delle collaborazioni con i produttori Cinesi che si occupano della costruzione di motori per alcuni suoi modelli, la Casa Tedesca potrebbe sviluppare una interessante bicilindrica frontemarcia da 500cc. dalle spiccate doti fuoristradistiche, leggera e maneggevole, che andrebbe ad occupare una posizione attualmente assente nella gamma BMW.
Poter entrare in possesso di una "vera" BMW GS, costruita con le specifiche della Casa Madre, esteticamente valida, divertentissima e facile ad una quotazione che seppur superiore alle concorrenti sia comunque avvicinabile, farebbe di sicuro la gioia di molti appassionati  e potrebbe diventare immediatamente  leader del settore.
Per l'occasione in BMW conierebbero una nuova sigla per denominare i modelli con la nuova motorizzazione contraddistinta dalla lettera T.
Aspettiamoci perciò altre esponenti di questa nuova classe oltre alla T 500 GS.

OBIBOI.

Friday, June 21, 2019

KAWASAKI 900 RUE RACER





Come sarebbe una moderna Cafè Racer se pensata e realizzata secondo i gusti, le voglie e le esperienze di un appassionato degli anni 70?
Pensiamo a come un ragazzo di oltre quaranta anni fa senza vincoli economici avrebbe elaborato la sua KAWASAKI 900 Z1 "testa nera"per trasformarla nella Special dei suoi sogni.
Poi prendiamo questi concetti e sottoponiamo a questa cura la moto che per caratteristiche e filosofia le è dichiaratamente più affine e cioè la nuova fantastica Z 900 RS.
Per prima cosa la sospensione posteriore vedrebbe la comparsa di due ammortizzatori al posto del mono originale, il mite e sommesso scarico di serie sarebbe sostituito da quattro tromboncini assolutamente liberi di urlare a squarciagola, manubrio basso e strumentazione all'osso, sovrastrutture in nobile alluminio rigorosamente lavorato a mano, con il serbatoio allungato ,in modo da poter assumere la tipica posizione stesa e la sella con uno striminzito codino.
Ovviamente lucidi cerchi a raggi e corto parafanghino anteriore.
Bandito se non per elementi assolutamente indispensabili , il ricorso a materiali plastici a favore del metallo.
Potrebbe essere così la RACER stradale ideale per i patiti delle Special di gusto classico.
E se gli sguardi ammirati per l'estetica non dovessero essere sufficienti, con quegli scarichi il vostro arrivo sarebbe davvero...plateale!

OBIBOI.

Articolo da
www.superspecialmagazine.com    #12

Tuesday, June 18, 2019

HERO PRETENDER 450



Le Case motociclistiche Indiane, seppur cresciute moltissimo come tecnologia e qualità costruttiva, hanno ancora una sorta di timore reverenziale per i prodotti Giapponesi e Occidentali, e spesso stringono alleanze con Marchi Europei per dar vita a modelli con parti comuni da commercializzare con brand differenti.
Purtroppo succede a volte che la versione studiata per i mercati del vecchio continente abbia notevole successo ( anche in India) mentre quella per il mercato interno,...stenti.
Immaginiamo che questo succeda per una sorta di eccessiva prudenza da parte dei management che ancora non sanno quando e quanto "osare"nel proporre prodotti nuovi.
Proviamo ad ipotizzare come potrebbe essere un nuovo modello del colosso HERO, che dovesse insidiare il successo di immagine della moto probabilmente tra le più desiderate dai giovani Indiani, frutto proprio di una di quelle alleanze di cui abbiamo detto.
Sicuramente dovrebbe avere un aspetto decisamente aggressivo, estremizzando un po gli stilemi tipici delle naked sportive, poi componentistica di pregio ( sta crescendo la sensibilità per  i nomi famosi di freni e sospensioni) e poi un motore ...bomba, da 450 cc. quattro valvole, dalla potenza esplosiva e di certo superiore alla ...concorrenza, non per niente  si chiamerebbe PRETENDER.
Scordare completamente le "scorciatoie" economiche di pezzi di scarsa fattura e dare al mezzo quell'arrangiamento finale che faccia innamorare l'appassionato.
Facile a dirsi, ma ai costruttori Indiani non mancano certo le risorse per poterci riuscire....realmente.

OBIBOI.

Monday, June 17, 2019

ITALMOTO 250 V2 CLASSIC RACER

Nel  segmento delle moto di cilindrata ridotta e dal prezzo economico, combattuto perlopiù da Case che attingono i loro modelli dal vasto panorama dei costruttori Cinesi o Taiwanesi, potrebbe presto esserci una evoluzione....creativa!
Nel senso che,se fino ad oggi bastava appiccicare l'adesivo con il proprio Marchio sul serbatoio di questo o quel modello acquistato cash & carry in Cina per poi proporlo nei mercati occidentali, in futuro ci sarà una sorta di "personalizzazione alla base", per cui data una piattaforma tecnica abbastanza comune, chi vorrà, potrà dare ai modelli che intenderà importare, una veste estetica studiata ad hoc.
Ci sarà quindi una sorta di lotta all'ultimo sangue per cercare di proporre moto esteticamente...belle, senza far crescere troppo il costo di realizzazione e di conseguenza il prezzo finale alla clientela.
Ovviamente chi sarà il più bravo ad interpretare i gusti degli appassionati avrà migliori soddisfazioni economiche rispetto agli altri.
Un esempio di quello che si intende potrebbe essere questa ipotetica ITALMOTO ( Marchio Italiano di moto, scooter ed E-bike), appositamente studiata dagli specialisti di BIG SUR Motorcycles per dare al mezzo prodotto da LONGJIA e commercializzato da diversi Brand in tutto il mondo, una linea estetica più appagante e coinvolgente rispetto all'originale, attingendo agli stilemi delle moto da competizione Italiane degli anni 60, tanto da meritare il nome CLASSIC RACER.
In questo caso, oltre alle sovrastrutture, si è intervenuto anche sulla misura della ruota posteriore , adottando un cerchio da 17" in sostituzione dell'incomprensibile 15" d'origine.
Per il resto tecnicamente la moto rimane la stessa, anche se assolutamente irriconoscibile dato il notevole grado di...nobilitazione,  ricevuto.
Il futuro ci dirà fino a dove questo inevitabile processo spingerà costruttori ,commercianti e importatori vari per avere l'anelato successo commerciale.

OBIBOI.

Friday, June 14, 2019

MALAGUTI CAVALCONE 300


Il Gruppo Austriaco KSR detiene da alcuni mesi lo storico Marchio Bolognese MALAGUTI ( che chiuse i battenti delle sedi storiche nel 2011), commercializzando motociclette da 125cc. di diverse tipologie.
Ottimi veicoli , ma perlopiù realizzazioni di qualche annetto fa di un grande Gruppo Italiano, che debitamente rinnovati in qualche componente e rimarchiati MALAGUTI, vengono proposti al pubblico Europeo.
Tuttavia è lecito attendersi nuove proposte da parte della proprietà, in modo da rivitalizzare il Brand e inserirsi in nuove nicchie di mercato.
Ad esempio una moderna scrambler monocilindrica da 300 cc. , facile e leggera, esteticamente accattivante e adatta davvero ad un ampio spettro d'uso.
Tecnicamente evoluta anche se non particolarmente sofisticata, potrebbe essere la moto adatta per i neofiti, le ragazze o per chi semplicemente vuole spostarsi in motocicletta senza stress.
Il nome scelto potrebbe essere CAVALCONE, come un apprezzato cinquantino da fuoristrada della Casa.
E certamente sulla stessa base tecnica altri generi di moto potrebbero prendere vita in futuro.

OBIBOI.

Wednesday, June 05, 2019

YAMAHA SUPER TENERE' 1000



Una ipotesi molto affascinante, potrebbe essere quella che YAMAHA, dopo aver fatto penare per molto tempo gli appassionati prima di commercializzare la TENERE' 700, doppiasse immediatamente il colpo presentando una bellissima cross over sportiva..... tricilindrica!
Il motore sarebbe quello delle MT-09/XSR incrementato nella cilindrata fino a 1000cc., mentre la ciclistica si svilupperebbe attorno ad una struttura anch'essa simile ai suddetti modelli, ovviamente rivista e irrobustita in vista della diversa tipologia d'uso.
Tutto il TOP per ruote sospensioni e freni, per quella che si porrebbe come serissima pretendente al trono delle maxi enduro.
Particolare attenzione al peso in quanto le prestazioni nel fuoristrada serio, decisamente superiori a tutta la concorrenza, sarebbero state poste come uno degli obiettivi del nuovo modello.
Questa SUPER TENERE' si presenterebbe molto professionale , dalle forme moderne e pragmatiche, tali da suggerire immediatamente le altissime potenzialità , la robustezza a tutta prova e la qualità costruttiva!
Prezzo,...adeguato al valore effettivo del mezzo.
Attendiamo speranzosi.

OBIBOI.

Friday, May 31, 2019

MOTO MORINI 3 e 1/2 SPORT CONCEPT

E se la "ideale" erede della mitica MOTO MORINI 3e1/2 SPORT fosse una...3e1/2?
I nuovi proprietari Cinesi del glorioso Marchio Italiano, potrebbero decidere di affiancare alla gamma delle bicilindriche da 1200cc, una nuova serie di modelli di cilindrata medio piccola per ampliare il pubblico ed affacciarsi anche su mercati dove il downsizing è visto in maniera molto positiva.
Certamente questa nuova famiglia non potrà giovarsi di un motore bicilindrico come la storica media Bolognese, ma di sicuro il nuovo monocilindrico potrebbe giovarsi delle attenzioni e consulenze del mitico Franco Lambertini ed essere perciò un propulsore di assoluto livello.
Tutta la moto poi , oltre a ricordare stilisticamente da vicino la Sport dei tempi andati, godrebbe di componentistica di pregio, per dar vita ad un modello di qualità superiore.
Molto sobria ma estremamente ben costruita, strutturalmente ben conformata per tutte le taglie, questa prima ,totalmente nuova MOTO MORINI, dovrebbe essere il biglietto da visita  delle intenzioni estremamente serie che la nuova gestione ha per il Marchio.
Il popolo Morinista attende fiducioso!

OBIBOI.

Wednesday, May 29, 2019

CCM SPITFIRE R RACE LEGENDS SERIES



La CCM ( CLEWS COMPETITION MACHINE) è una piccola Factory Inglese del Lancashire, attiva dai primi anni 70 che attualmente propone una gamma di monocilindriche da 600cc. costruite in maniera quasi artigianale con grande cura per i dettagli.
Le moto denominate SPITFIRE, vanno dalla bobber alla flat track,  dalla scrambler alla sportiva e per lo sviluppo si avvalgono anche della consulenza di un grande campione della Superbike come Carl Fogarty.
Proprio per rimarcare le orgogliose origini Britanniche, CCM potrebbe dar vita ad una serie speciale della propria SPITFIRE in versione ulteriormente evoluta e potenziata, tale da meritare la lettera identificativa R.
Questa nuova moto oltre ad una nuova veste estetica e ad una potenza maggiorata, dovrebbe vantare anche delle livree decisamente ...racing, che omaggerebbero quelle a suo tempo adottate dal Team LOTUS di Formula 1, vera incontrastata icona sportiva del Regno Unito.
Tre le proposte in numero limitato e numerato, quella british racing green e giallo degli esordi,  la rossa e bianca  Gold Leaf e la famosissima nera e oro  JPS.
Mezzi curatissimi e preziosi che di certo farebbero felici i fortunati ( e ricchi) appassionati che ne dovessero entrare in possesso.

OBIBOI.

Tuesday, May 28, 2019

UM SPEED SCRAMBLER 300


la UM ( United Motors), è una Casa motociclistica Americana con base a Miami.
Svolge la sua attività dai primi anni 2000 e comincia ad essere un Marchio conosciuto in parecchi mercati emergenti  dell'America Centrale e del Sud, in alcuni paesi Asiatici e recentemente in India.
Si distingue per un'immagine giovane e dinamica, con attenzione al design e una evidente intenzione di "elevare" la percezione del proprio Marchio con prodotti di qualità .
La sua gamma attualmente comprende svariati modelli, principalmente di cilindrata  125 cc., ma è ormai evidente che anche nei suddetti Paesi, l'incremento di cilindrata fino a 250/300cc. da parte di numerosi costruttori sia uno step obbligato.
UM per sondare le preferenze del pubblico, potrebbe presentare presto una moto di genere SPEED SCRAMBLER di livello "Premium", da 300 cc. che presenti tutte le caratteristiche di sportività, esclusività, prestazioni e sicurezza di una motocicletta Europea o Giapponese .
La moto si presenterebbe in effetti senza complessi d'inferiorità rispetto ai canoni  occidentali di stile e dotazione tecnica ( anche perchè pensata e sviluppata in Europa), e risponderebbe alle esigenze di versatilità di utilizzo  di un mezzo pensato davvero per tutti gli usi.
La Casa annuncia prestazioni in linea con la concorrenza  e di avere la sicurezza di proporre una ottima moto nella categoria sotto tutti i punti di vista.
A questa SPEED SCRAMBLER seguiranno probabilmente altre proposte sulla stessa base telaio/motore.
Prevediamo per UM un meritato successo

OBIBOI.

Friday, May 24, 2019

APRILIA PEGASO 400 CONCEPT


APRILIA ,già presente in India con i suoi apprezzati scooter potrebbe rafforzare la sua posizione presentando una moto  costruita in collaborazione con un grande Marchio Indiano.
La nuovissima PEGASO 400 sarebbe una evoluta street scrambler, dotata di un motore monocilindrico a quattro valvole raffreddato a liquido e di un moderno telaio misto in traliccio di tubi e parti di fusione.
Di ottima qualità anche freni e sospensioni, per un modello certamente di categoria Premium, stante anche la confezione estetica davvero coinvolgente e curata.
Il nome PEGASO viene da un modello di successo nel passato di APRILIA che filosoficamente viene ripreso dalla nuova realizzazione.

Le mire della Casa Veneta sarebbero quelle di farne un modello commerciabile con ottimo successo oltre che in India anche in Occidente dove il downsizing delle cilindrate comincia a prendere piede.
Naturalmente ci sarà il modello omologo dell'altro partner, ma sarà una moto dai contenuti molto semplificati per contenerne il prezzo e sarebbe dedicata solo al mercato interno.
Crediamo che una moto del genere potrebbe attirare davvero molti giovani data la sua massima fruibilità  e facilità di utilizzo se non sarà disgiunta da prestazioni adeguate e costo non proibitivo.


OBIBOI.

Thursday, May 16, 2019

TESTI CHAMPION 450 CONCEPT



Chi tra la fine degli anni 60 e i primi 70 era già in età da "motorino", non può non ricordare il fantastico TESTI CHAMPION.
Era un ciclomotore ultrasportivo che fece innamorare tutta una generazione di quattordicenni, grazie alla sua fantastica linea e alle prestazione che poteva ottenere se abilmente...manipolato.
La TESTI a quei tempi costruiva ciclomotori di assoluta qualità ed esteticamente bellissimi, ed il Champion era la sua punta di diamante tra gli sportivi.
Poi anni dopo l'azienda Bolognese ebbe delle vicissitudini imprenditoriali per cui dovette metter fine alla realizzazione dei suoi ottimi prodotti.
E se magari qualcuno provasse a far suoi i principi che erano propri della Casa e provasse a far rivivere il CHAMPION?
Una moto tecnicamente tradizionale, nitidissima e semplice, con un monocilindrico ad aria di 450 cc. ed un telaio dalle quote adatte ai piloti di tutte le taglie, ottimi freni e sospensioni, assetto di guida da sportiva classica e soprattutto una veste estetica che omaggi il CHAMPION di una volta.
In fondo non sono anche i fondamenti di una tipica ...Cafè Racer?
Potrebbe far battere il cuore a qualche "vecchietto" in vena di ricordi, ma anche a qualche giovane con il gusto per le...belle moto!

OBIBOI.

Friday, May 03, 2019

MONDIAL ITALIAN CAFE' RACER 300

Aldilà del gusto estetico, parecchie delle moto da 300cc. e dintorni, vendute anche nel nostro Paese, soffrono a mio parere , il fatto di essere un po troppo...piccole!
Per alcune probabilmente questo è dovuto al fatto che sono modelli nati per luoghi dove le dimensioni fisiche della popolazione sono più ridotte, ma stà di fatto che queste moto, alcune pur piacevoli viste parcheggiate, con a bordo uno dei nostri "ragazzoni" moderni sembrano davvero ...striminzite.
E' un problema che purtroppo non si può risolvere con un semplice ...allungamento dell'interasse, in quanto anche le sovrastrutture risulterebbero comunque...corte per un veicolo dalle misure..occidentali. Auspichiamo quindi che fatte salve le motorizzazioni, molte delle quali assai interessanti, le prossime generazioni di questi modelli di cilindrata ridotta, siano conformati per accogliere i piloti di tutte le taglie.
Come l'ipotesi di una nuova CAFE RACER da MONDIAL, che pur mantenendo l'ottima motorizzazione, con dimensioni più adatte ed un look dedicato potrebbe far sua una cerchia di utenti certamente più grande.

OBIBOI.

Tuesday, April 30, 2019

KAWASAKI ZZR 1600 UNLIMITED






Pungolata sul vivo dall'annunciato arrivo di una evoluzione dell'acerrima rivale in questo particolare segmento,cioè la SUZUKI Hayabusa, KAWASAKI potrebbe giocare d'anticipo e presentare la propria interpretazione di "moto più potente e veloce del mondo"con una nuovissima ZZR 1600.
Rompendo gli indugi e anche forse gli accordi non scritti con la Casa rivale, passerebbe di slancio la soglia dei 220 CV, grazie al suo rinnovatissimo propulsore portato alla cilindrata di 1600cc., ma non contenta della potenza sulla" carta", grazie ad una ricerca aerodinamica sofisticatissima, questo nuovo modello sarebbe in grado di raggiungere i 380 KM orari, anche se forse potrebbe esserci una autolimitazione ai...350!!!
Dedicata ai malati della velocità assoluta questa nuova KAWA, sarà il nuovo riferimento per chi ama sensazioni simili a quelle che possono provare i piloti dei jet militari.
Oppure anche a coloro che vogliono attraversare in continente a tempo di record, magari per un appuntamento a...Berlino, partendo da Milano con ritorno in...giornata!

OBIBOI. 


Friday, April 26, 2019

ITALIKA X-RACER 650 CONCEPT

ITALIKA,a dispetto del nome, è un brand motociclistico del MESSICO.
Molto attivo in quella regione del Continente Americano, vanta una gamma ampia e articolata tra scooter e motociclette di piccola cilindrata.
Si tratta principalmente di prodotti provenienti dall'universo produttivo Cinese, con specifiche approntate per il mercato in questione.
La motocicletta "regina" del catalogo è una ben strutturata e costruita monocilindrica di 650 cc. anch'essa costruita in Cina ( ma progettata in Italia) , invero anche abbastanza piacevole esteticamente.
Il problema è che la medesima motocicletta , la cui unica variante è il badge del Marchio sul serbatoio, viene commercializzata in tutta l'America Latina da molti altri costruttori/importatori.
Questo ingenera molta confusione e se da un lato certifica in qualche maniera la validità del prodotto, dall'altro lo svilisce un po.
ITALIKA potrebbe "aggirare" questo ostacolo, rivedendo completamente la parte estetica della moto, unendo così la sicurezza di una meccanica collaudata ad un look esclusivo , personale e riconoscibile!
Con l'occasione inoltre potrebbe dar vita ad una versione molto più sportiva ed accattivante, attingendo a stilemi degni delle migliori realizzazioni Italiane e Giapponesi.
Ecco allora la X-RACER 650, supersportiva carenata dalle forme assolutamente aggressive, completa anche di winglet aerodinamiche e sottilissimi fari full led di ultima generazione.
Una monocilindrica con l'aspetto di una vera superbike, dove è davvero impossibile riconoscere il modello d'origine.
Sicuramente il prezzo al pubblico sarebbe più alto, ma ripagato dall'esclusività e dalla linea moderna e coinvolgente.
Una strada che anche altri potrebbero intraprendere per avere prodotto più mirati e personalizzati per il proprio brand.

OBIBOI.

Tuesday, April 23, 2019

APRILIA X-RAMSTER 900 CONCEPT


Tutti ormai hanno notato la grande mancanza tra i Marchi "motociclistici" del Gruppo PIAGGIO di una moto di genere Scrambler.
Forse ce lo aspettavamo da MOTO GUZZI, ma come abbiamo visto,hanno optato per la V85TT.
A questo punto quindi probabilmente dovrebbe essere APRILIA ad occuparsi dell'approntamento di un modello per coprire questa ad oggi importante nicchia di mercato.
Sicuramente potrebbe farlo attingendo alle ottime basi tecniche dei suoi modelli bicilindrici da 900cc.
Una moto molto interessante e coinvolgente sia dal punto di vista pratico che estetico, che coniughi robustezza ed eleganza secondo i canoni a cui APRILIA aveva abituato un tempo i suoi appassionati.
Sportiva ed aggressiva senza essere estrema la X-RAMSTER, pur inequivocabilmente Scrambler denoterebbe una ricerca stilistica molto personale e differente dai canoni classici della categoria.
Un forte segnale di vitalità con un modello davvero propositivo e che prometterebbe un ottimo successo commerciale.

OBIBOI.

Friday, April 19, 2019

BMW R 1250 C BLACKSHINE



Dopo tre lustri dalla cessata commercializzazione della sua R 1200 C,BMW potrebbe essere seriamente intenzionata a rientrare nel mercato delle moto Cruiser.

Spinta anche dal successo di Marchi concorrenti che hanno già in listino e da altri che stanno per avere questo genere di proposte in gamma, calerebbe a breve il proprio asso!

La R 1250 C Blackshine sarà una raffinata e tenebrosa Power Cruiser, motorizzata dall'ultima evoluzione del mitico bicilindrico boxer della Casa di Monaco.

Decisamente più aggressiva e sportiveggiante della sua antenata, questa nuova motocicletta vuole essere senza mezzi termini l'alternativa in chiave BMW ai prodotti Europei e Giapponesi in quella nicchia dai contorni non ben definiti delle Cruiser ...prestazionali.

Completamente ammantata di nero ( probabilmente sarà il solo colore disponibile), potente , rabbiosa, dalle forme muscolose e "cattive", sarà un mezzo adatto a bikers emuli di..Batman.

Ci aspettiamo di vederla aggirarsi di notte nelle strade metropolitane semideserte, scattare al semaforo con la ruota posteriore fumante e sparire in un lampo....nell'oscurità.

OBIBOI.

Articolo da
www.superspecialmagazine.com   #10



Thursday, April 18, 2019

BAJAJ DOMINAR 400 RR / RS




La DOMINAR 400 è motociclisticamente parlando il prodotto di punta del colosso Indiano BAJAJ.
Si tratta di una motocicletta decisamente ben strutturata e dimensionata data la cilindrata e questo è sicuramente un dato a suo favore.
Dotata di un propulsore monocilindrico piuttosto moderno ed evoluto ( che condivide con un modello di un noto Marchio...Austriaco), ha buone prestazioni dinamiche  e anche la cura dei particolari è sufficientemente attenta e di buona qualità.
Tuttavia, nonostante tutti questi pregi , la moto non è in cima alla lista dei desideri dei giovani Indiani e probabilmente anche le mire di esportazione avrebbero dei limiti.
Avremmo individuato la possibile maggiore pecca della moto, nella confezione estetica della stessa.
Non che abbia una linea spiacevole o sgraziata, ma forse è proprio questa sua mancanza di "personalità" a non farle arridere al successo.
Certo che la riga di demarcazione da essere troppo ...normale, ad essere eccessivamente particolare, non è di facile individuazione in quanto dipende da infiniti fattori.
Però di certo una certa dose di brio è necessaria e quindi BAJAJ potrebbe introdurre in gamma due nuove versioni, di sapore più giovane ed aggressivo .
Le nuove DOMINAR RR e RS, oltre a vantare evoluzioni tecniche e prestazioni migliorate,avranno anche un' estetica molto diversa, più sportiva e coinvolgente.
In pratica la RS sarà una naked tendente al filone streetfighter, quindi molto orientata al pubblico giovane e modaiolo, la RR invece una semicarenata per chi ha velleità e gusti più indirizzati al...racing!
Con queste versioni, la DOMINAR cambierebbe decisamente indirizzo e siamo abbastanza certi che la vitalità nelle vendita fiorirebbe ed anche eventuali mercati esteri potrebbero essere seriamente interessati a queste "vivaci" proposte.

OBIBOI.

Tuesday, April 09, 2019

APRILIA TUAREG 900


E se APRILIA sorprendesse tutti e presentasse  la propria interpretazione di Maxi-Enduro sportiva?
Un modello dalle caratteristiche assai moderne e aggressive, in grado di competere a testa alta con le migliori realizzazioni della categoria, dando così una sferzata di vitalità alla gamma.
Dotata dell'ottimo bicilindrico a V della naked Shiver, con cui condividerebbe anche le modalità costruttive del telaio anche se ovviamente dalle misure adatte, potrebbe giocare davvero la sua partita con ottime possibilità di successo.
Più leggera delle concorrenti di maggior cubatura e più potente di quelle di cilindrata minore, caratterizzata da una ciclistica e da una componentistica votate ad un fuoristrada "serio"sarebbe il modello con il miglior compromesso tra una moto da puro divertimento e una per l'uso quotidiano e i viaggi.
Esteticamente assai curata, con pregevoli componenti in lega leggera e con una strumentazione di bordo di ultima generazione sarebbe la capostipite di un augurabile ...nuovo corso,..per la Casa Veneta!
Attendiamo!

OBIBOI.

Thursday, April 04, 2019

ILS MOTORSPORT 450 TR



Una motocicletta facile, maneggevole,dal prezzo abbordabile,adatta a tutti gli usi sia soli che in coppia,robusta e parca nei consumi, ma con il coinvolgente look da Dakariana anni 80!
Ecco la proposta della ILS MOTORSPORT, Marchio che viene dalla vicina CROAZIA ( ma dall'anima Italiana), per chi vuole guidare una moto senza stress da prestazioni e senza svenarsi economicamente.
Una riedizione moderna in chiave amichevole delle monocilindriche che a loro tempo partecipavano alle prime pionieristiche maratone Africane.
Un mezzo per sognare l'avventura, ma anche per viverla, senza fretta e in grande sicurezza.

OBIBOI.

Friday, March 29, 2019

GILERA ARGENTINA GIUBILEO 450



Tra la fine degli anni 50 e per buona parte dei 60, l'industria motociclistica Italiana era assai fiorente e la grande richiesta di veicoli economici e robusti per la mobilità individuale fece si che parecchie fabbriche si convertissero alla costruzione di quelle che poi furono chiamate...motoleggere.
Naturalmente non tutte questi mezzi avevano la medesima qualità costruttiva pur essendo tecnicamente molto semplici.
Tra le migliori rappresentanti , forte chiaramente della sua tecnologia superiore dovuta anche alle competizioni c'era ovviamente la GILERA.
Erano moto molto utilitaristiche, spesso l'unico mezzo motorizzato di una famiglia, ma proprio per questo motivo, costruite con estrema cura ed attenzione .
Prima dell'avvento delle Maxi moto verso la fine degli anni 60, anche se di cilindrata ridotta a 125 o 175 al massimo erano però considerate dal pubblico di allora motociclette...vere!
Oggi una moto di 125cc. è accettata solo se il suo pilota ha sedici anni e a nessun adulto verrebbe in mente di avvicinarsi a queste cilindrate anche se una moderna ottavo di litro di oggi rispetto a quelle del periodo descritto sembrano delle....astronavi.
Comunque aldilà della cilindrata, una motocicletta che interpreti lo spirito delle "motoleggere", ma con misure ergonomiche attuali, semplicissima , raffreddata ad aria, adatta a tutti gli usi e con il look nitido e preciso di allora, potrebbe essere oggi una proposta validissima per gli spostamenti urbani e per il divertimento rilassato.
La GILERA ARGENTINA potrebbe così proporre una bella rivisitazione del mitico GIUBILEO, mitica moto utilitaria di fine anni 50 di 98cc.
Oggi di cilindrata avrebbe un più appropriato 450cc. ma lo spirito sarebbe lo stesso, muoversi in totale libertà, senza mai problemi e senza doversi indebitare per poter viaggiare in ...motocicletta!

OBIBOI.

Tuesday, March 26, 2019

CIMATTI SAGITTARIO 450


Un filone interessante e non ancora esplorato da nessuna Casa costruttrice e neanche dai preparatori e customizer , è quello della riproposizione in chiave più o meno moderna dei "cinquantini" sportivi degli anni 70.
Chi c'era in quegli anni ed era minimamente appassionato di motori, non può non ricordare l'infinito numero di proposte di mezzi dalle fattezze sportiveggianti ( serbatoi allungati,selle striminzite e manubri bassi), di tanti Marchi nazionali, alcuni dei quali nati appositamente per sfruttare la moda imperante.
Erano il contraltare stradale all'altro fenomeno, quello delle moto da regolarità che imperversava in quel periodo.
Facendo leva sulla nostalgia di quei tempi e giocando anche con le mode vintage di oggi, perchè non proporre delle motociclette tecnicamente semplici ma che richiamino fortemente i detti stilemi?
Chiaramente essendo assolutamente decaduta la cilindrata 50cc. per i mezzi dalle caratteristiche motociclistiche a favore degli scooter, si dovranno scegliere cilindrate superiori per approntare questi modelli.
Ci potrebbe provare CIMATTI, Marchio Bolognese che ebbe un ottimo successo commerciale in quegli anni, con modelli di ottima qualità,ma che per vicissitudini varie chiuse i battenti a metà anni 80.
La moto di questa possibile rinascita sarebbe una nitida monocilindrica raffreddata ad aria, giustamente proporzionata per l'utenza occidentale ( anche se di provenienza ...Cinese), semplice e robusta e soprattutto con il look del modello SAGITTARIO del 1972.
Forme semplici ma evocative di un tempo in cui per sognare di essere dei Campioni era sufficiente avere un lungo serbatoio su cui allungarsi e due semimanubri da stringere.
Chissà se qualcuno sfrutterà il suggerimento.

OBIBOI.

Thursday, March 21, 2019

BIG SUR BRAT MX 400





Le moto Brat Style ( che ricordiamolo prendono questo nome da un negozio specializzato Giapponese), sono mezzi che fanno della loro nitidezza e semplicità la loro dote principale.
Oggi  il termine BRAT, un po come accaduto per Cafè Racer o Bobber, è spesso associato malamente , e qualsiasi moto ( però meglio se monocilindrica) che abbia un aspetto "scarno" e dimesso può a discrezione del suo costruttore o proprietario essere definita una....Brat!
In realtà una moto Brat Style, sia che essa sia  stradale o off-road, fa della ricercatezza e del buon gusto la sua arma, proprio perché la massima sobrietà della sua dotazione tecnica non permette quegli "effetti speciali" che veicoli tecnologicamente più evoluti possono vantare.
Pura essenza di motocicletta quindi, dove i pochi indispensabili  "ingredienti" devono essere finemente calibrati per ottenere un risultato appagante.
Come la BIG SUR BRAT MX 400, dove non c'è una sola vite al di fuori di quelle strettamente necessarie per avere una moto su cui viaggiare con il massimo dello ...stile!
Sviluppata da BIG SUR Motorcycles, marchio "underground" sconosciuto ai più ma apprezzato dagli appassionati cultori del genere, questa monocilindrica raffreddata ad aria è costruita e rifinita come un gioiello, anche se ad uno sguardo disattento può sembrare una moto....qualsiasi!
Ed è anche questo che da può dare quell'insolito sottile piacere a chi può permettersela.

OBIBOI.

Articolo da
www.superspecialmag.com   #9




Wednesday, March 13, 2019

MOTO MORINI ASSO 1200 RS CONCEPT


Avendo già sparato la cartuccia del modello remake con la MILANO ( il tempo ci dirà se con successo), MOTO MORINI e con essa naturalmente la nuova proprietà Cinese, in attesa di nuovi modelli con motorizzazioni di cilindrata inferiore, dovrà dare comunque segni di ritrovata...vitalità!
Potrebbe farlo con una motocicletta al vero abbastanza lontana dalla filosofia che la Casa (ex) Bolognese ha sempre perpetrato.
Le MOTO MORINI storicamente sono sempre state motociclette per un uso esteso del mezzo,ottime stradiste, robuste e prestazionali, ma non specialistiche o adatte ad un uso specifico .
La ASSO 1200 RS invece è un connubio tra una rabbiosa Streetfighter ed una Cafè Racer moderna, ottima se ci si vuole divertire a lasciare lunghe strisce di pneumatico al semaforo o a battagliare su percorsi misto veloci con il cuore sempre in gola, ma obiettivamente ostica per andarci a passeggio.
Rigorosamente monoposto, è cattiva, strapotente e ruvida per l'utente "normale", ma superappagante per chi ha il manico per dominarla.
Non per niente il nome completo  ( anche per continuare la tradizione dei nomi legati ai giochi di carte), tra i collaudatori della moto era...ASSO....Pigliatutto!

OBIBOI.

Wednesday, February 20, 2019

YAMAHA XSR 900 MASHUP




Nasce dall'idea di far convivere nella stessa motocicletta, molte anime, stili e modalità costruttive, accomunate dall'elemento comune che è, la...passione!
Un mezzo che aldilà della chiara indole sportiva, mescoli elementi tecnologici ed artigianali facendoli comunque convivere armoniosamente.
Quindi il modernissimo telaio pressofuso ed il potente tre cilindri di ultima generazione, si "contaminano" con i cerchi a raggi,  codino e serbatoio  in alluminio lavorato a mano con i componenti in fibra di carbonio, lo scarico racing con la sella in vero cuoio, in una mescolanza  calibrata che non infastidisca i "puristi" e che accontenti  gli appassionati più...pragmatici.
Improntata sulla base tecnica della YAMAHA XSR 900, se ne distacca comunque oltre che per le scelte costruttive di moltissimi elementi, anche proprio per la filosofia di uso.
Si tratta di una vera e propria Cafè Racer sportiva e prestazionale, che abbandona lo stile polivalente del modello d'origine , per un uso prettamente di piacere di guida...solitario!
Se poi "accidentalmente" parcheggiata davanti al locale alla moda, dovesse attrarre gli sguardi di invidia di altri motociclisti,...che male ci sarebbe?

OBIBOI

Articolo da
www.superspecialmag.com #8

Friday, February 15, 2019

CYCLONE CXR 400 SPEED RACER CONCEPT


Paradossalmente, non avendo i Marchi Cinesi, particolari tradizioni nel settore e non potendo quindi vantare segni distintivi negli stilemi dei loro prodotti, possono certamente "osare" di più nel proporre modelli che siano contaminazioni delle varie tipologie motociclistiche senza incorrere nelle ire dei "puristi" appassionati .
Cosa che potrebbe fare con misura ed attenzione Zongshen, con il suo brand di prestigio CYCLONE.
La CXR 400 SPEED RACER, sarebbe un calibratissimo CONCEPT, cocktail tra una moderna sportiva ed elementi tipici di una cafè racer di razza, che si armonizzino senza puntare su eccessi stilistici o ...effetti speciali!
Bando quindi alle forme spesso scoordinate e malamalgamate tipiche delle motociclette Cinesi, quasi sempre scimmiottamenti mal riusciti di modelli Giapponesi o Italiani.
Il nuovo corso potrebbe essere quello di veicoli esteticamente più sobri, ma che trovino la loro identità in nicchie stilistiche nuove ma non rivoluzionarie, in maniera da essere accettate dalla maggior parte degli appassionati motociclisti, che quasi sempre mal digeriscono cambiamenti troppo ...radicali!
Ovvio che aldilà delle forme, questa bicilindrica da 400cc. debba avere anche tutte le doti di robustezza, affidabilità e qualità costruttiva che sono sempre imprescindibili per il successo commerciale.

OBIBOI.

Tuesday, February 05, 2019

CYCLONE SXR 400 SPEED SCRAMBLER


CYCLONE, è il Brand di "prestigio" del colosso industriale Cinese ZONGSHEN, che vanta innumerevoli joint venture e collaborazioni varie con Marchi Internazionali del settore motociclistico.
Di poco tempo fa , l'annuncio di una collaborazione con NORTON, per lo sviluppo di un motore bicilindrico da 650cc. con cui equipaggiare una nuova serie di motociclette, verosimilmente proprio marcate CYCLONE!
Per il momento la gamma è rappresentata da modelli dai 125 ai 450cc. che risentono ancora pesantemente a livello estetico dello "scimmiottamento" di prestigiose moto Europee di grossa cilindrata.
Ma naturalmente il periodo di affrancamento da questa sudditanza progettuale , avverrà molto presto e anche CYCLONE potrebbe diventare una Casa...propositiva!
Ad esempio avendo già in gamma una moto bicilindrica da circa 400cc. , dotata di un robusto telaio a traliccio, che non possiede al momento una particolare attrattiva a livello di look, perchè non proporre una svelta street scrambler che catturi il pubblico più giovane e propenso alle novità?
La SXR 400 SPEED SCRAMBLER, potrebbe aprire nuovi orizzonti in nicchie poco esplorate e sicuramente in quei mercati nuovi, dove l'appartenenza di un mezzo a categorie motociclistiche ben definite è molto meno rigida che tra i motociclisti del vecchio continente.
Un veicolo esteticamente gradevole, estremamente dinamico e di facile uso, leggero e confortevole anche in coppia,..........ma perchè non proporlo anche in Europa in fondo?

OBIBOI.

Wednesday, January 30, 2019

SUZUKI B-KING 1400 NEXT



Forse tra le grandi Case JAP, quella che si è dimostrata meno "vivace"negli ultimi anni è la SUZUKI.
Ottime moto in realtà, ma nessuna in gamma che possa assumersi il vanto di essere una vera ..icona..nel suo segmento.
Recentemente ai Saloni autunnali ha presentato la nuova versione della KATANA, ma ad onor del vero pur essendo apprezzabile lo sforzo, la moto non pare abbia scaldato gli animi degli appassionati più di tanto.
Forse quello che ci vorrebbe sarebbe magari una moto  "esagerata", che faccia delle prestazioni assolute la propria bandiera.
La nuova SUZUKI B-KING 1400 NEXT, potrebbe essere la risposta a chi desidera un mezzo dalle performance quasi...inumane!
Una quattro cilindri da 1400cc. e più di 200 CV di potenza selvaggia, che alla minima rotazione della manopola destra catapulti se stessa e il suo pilota direttamente nell'iperspazio.
Erede della B-KING del 2007 di cui condivide esaltandone al massimo la filosofia, ma con un aspetto estetico meno "fumettistico" rispetto sua antenata,  riprendendo i caratteristici scarichi alti , anche se dimensionalmente meno...vistosi.
Inoltre essendo la moto seppur potentissima molto più compatta rispetto ad altre muscle bike, anche nei percorsi guidati non farebbe rimpiangere moto sulla carta più...facili!
Insomma una streetfighter per pochi, smaliziati  e muscolosi malati di adrenalina, ma che aldilà dei numeri di vendita veri e propri , faccia sognare  gli appassionati e accenda un grande faro  sulla vitalità del Marchio.

OBIBOI.






Sunday, January 27, 2019

AJS STORMER 450

La AJS ( Albert John Stevens), è uno storico Marchio Britannico che affonda le sue radici nei primi anni del 1900, prima della Prima Guerra Mondiale.
Dopo aver veramente lasciato il segno nella storia del motociclismo ed essere passata per innumerevoli vicissitudini societarie e finanziarie cessò definitivamente la produzione nel 1974 con l'uscita di produzione della Stomer, moto da fuoristrada competitivo nata nel 1969.
Il rimanente dei magazzini, vennero poi rilevati dal responsabile delle competizioni del Marchio, che ne curò la prosecuzione della costruzione fino all'esaurimento del materiale.
AJS oggi è in mano al figlio di questo dirigente e mantiene vivo il Marchio tramite la commercializzazione di scooter e moto di piccola cilindrata , anche di genere classico che vogliono in qualche modo ricordare modelli storici del passato.
Naturalmente come spesso accade sono trasposizioni più o meno "personalizzate" di motocicli provenienti dal Far East.
Ma AJS, potendo contare su una storia davvero gloriosa, potrebbe osare un pochino di più e tramite gli stessi canali, proporre modelli di cilindrata più elevata e dallo spirito e dall' estetica davvero...British!
Magari riproponendo proprio una riedizione della Stormer, basandosi su un modello opportunamente modificato ,di una moto che già fa da "base" per molti Marchi Europei.
Una monocilindrica di circa 450cc., raffreddata ad aria, ottimamente strutturata che  modificata nel reparto sospensioni sarebbe una ottima scrambler da diporto, soprattutto se nelle sovrastrutture ricordasse una tipica fuoristrada dal look Seventies!
La STORMER 450, potrebbe  avrebbe una fisionomia che ricordi da vicino la Stormer originale, con il piccolo serbatoio tondeggiante montato leggermente cabrato, i parafanghi in metallo e il colore sgargiante, sobria e vivace nello stesso tempo.
Farebbe sicuramente felici gli amanti delle fuoristrada di gusto classico che vogliono un mezzo
 per tutti gli usi, facile e poco costoso, ma estremamente ...elegante e snob.

OBIBOI.

Thursday, January 24, 2019

MUTT 400 FLAG



MUTT Motorcycles è un Marchio motociclistico Britannico ( precisamente di Birmingham) che ha come obiettivo quello di proporre motociclette ...cool...a prezzo accessibile!
Ovviamente per fare questo si deve appoggiare a costruttori di parti ed accessori del Far East, che forniscono tutti gli elementi per la "composizione" dei mezzi sotto la supervisione ed il controllo della Casa.
La gamma attualmente è composta da modelli da 125 e 250 cc., proposti in numerose varianti spesso di piccola entità, di motocicli di un genere tra il brat,il jap, lo scrambler e lo street tracker, invero non precisamente definibile, ma comunque tutto sommato....gradevoli ed...economici!
Naturalmente ci aspettiamo presto un modello più strutturato e di cilindrata superiore, che pur rispondendo ai canoni che MUTT si è data, copra le esigenze e le voglie di un pubblico magari un pochino più maturo ed avezzo a prestazioni ...superiori.
Una 400 monocilindrica raffreddata ad aria, anch'essa di un genere "contaminato" ma...figa, magari con una livrea ( tra le tante possibili) che omaggi la Union Jack e gli anni 70, facile e robusta, potrebbe essere la risposta.
Ovvio che la 400 FLAG avrebbe un prezzo superiore ai modelli di cilindrata più piccola, ma comunque con il caro per gli Anglosassoni " value for money " sempre favorevole.
Cool,Brit e...cheap,.....cosa volete di più?

OBIBOI.

Tuesday, January 22, 2019

MOTO GUZZI V8 SPORT CONCEPT


Più sportiva della SPECIAL e un pochino meno della LE MANS, è la V8 SPORT una interpretazione sulla base della nuova motorizzazione V85 che vuole soddisfare gli amanti delle GUZZI....pure!
Una vera moto...all'Italiana, dalla ciclistica tradizionale e opportunamente dipinta di rosso, come l'iconica V7 SPORT del 1971 da cui riprende anche il verde/giallo Legnano delle sovrastrutture.
Una moto dalle ottime prestazioni, non da confrontare con delle rabbiose pluricilindriche , ma da godere nella bella guida , sui percorsi misti sui quali sarà ben difficile per tutti riuscire a scrollarsela di dosso.
Una moto solida, priva di fronzoli, maschia ma non rude , una MOTO GUZZI come quelle di una  volta,.....un fatto Italiano!

OBIBOI.

Monday, January 21, 2019

HONDA CR 1100 FAB FOUR

Essendo stata presentata nel 1969, la HONDA CB 750 compie quest'anno il mezzo secolo di vita.
Per rendere omaggio ad una delle motociclette più famose di tutti i tempi, abbiamo pensato ad una versione "particolare" realizzata sulla base della sua più diretta evoluzione odierna la CB 1100!
Tutti gli appassionati con qualche annetto sulle spalle ricordano la favolosa CR 750 di Dick Mann , la versione corsaiola della mitica CB quattro cilindri che si impose nella 200 miglia di Daytona del 1970.
Meravigliosa ma un pochino... scontata,abbiamo invece optato per una versione diversa ma assolutamente affascinante anche se nota solo alla fascia più "colta" ( motociclisticamente parlando) dei fans della Casa Nipponica!
Trionfatrice della 10 ore  di SUZUKA ( allora era questa la denominazione della famosa competizione Endurance) del 1969, con i piloti Giapponesi Sumiya e Shiniky, era caratterizzata da una livrea molto vistosa e come si diceva allora,...psichedelica,...antesignana in qualche modo delle carenature con grafiche particolari e dedicate oggi in voga in MotoGP.
Nessuno da allora, pare, abbia più visto quella  motocicletta, che invece ci piacerebbe rivedere ( e...usare) sottoforma di una moderna Classic Racer, che certo anche oggi non passerebbe,...inosservata!

OBIBOI

Articolo da
www.superspecialmag.com  #7

Friday, January 18, 2019

MOTO GUZZI V 85 NTX CONCEPT

Un possibile ed auspicabile nuovo modello, che sfrutti sempre come "base" l'ultima nata in casa MOTO GUZZI, cioè la V85 TT, potrebbe essere questo NTX!
Linee più stradalizzate rispetto alla sorella TT, cupolino fisso ed una vocazione un pochino meno da fuoristrada e più da all purpose, dato che si potranno scegliere sia coperture tassellate che più adatte all'asfalto.
Una variante più filosofica che di sostanza, dato che tecnicamente le moto sarebbero davvero vicine, la NTX  vorrebbe catturare i motociclisti che vogliono una moto più "trasversale", come una sorta di SUV sportiveggiante a due ruote, elegante, alla moda, da usare quotidianamente ma che all'occorrenza sappia anche.... viaggiare.... e magari anche su percorsi accidentati.

OBIBOI.