Monday, January 17, 2022

JAWA 334 ENDURO




Da JAWA ( che ricordiamo è Marchio di origini Europee e oggi dopo mille traversie di proprietà del Gruppo Indiano MAHINDRA), ci si potrebbe aspettare, data la vitalità recentemente espressa, un prodotto che potrebbe diventare una vera world-bike o almeno un successo in quelle regioni del globo dove JAWA è presente.

Una moto talmente logica che...non c'è, o meglio è vero che dal Far East vengono prodotti di fattezze simil off-road, ma per la verità si tratta quasi sempre di mezzi di piccola cilindrata e dalle dimensioni piuttosto ridotte, di derivazione stradale e non di motociclette veramente strutturate ed appositamente studiate.

Quasi tutti i costruttori Cinesi per le cilindrate medie sgomitano a scimmiottare le grosse ADV Europee, mentre in India pare che le moto con vocazione fuoristrada attorno ai 350/400cc. debbano avere delle connotazioni estetiche che non sono troppo capite e gradite nel resto del mondo.

La JAWA 334 ENDURO ha invece forme classiche e comprensibili, proporzioni adatte a tutte le taglie, una nitidezza tecnica assoluta, un motore di concezione moderna, robusto e dalla potenza sufficiente per un impiego a largo raggio, buone sospensioni e ottimi freni.

Non una moto giocattolo o un mezzo solamente ludico, una vera all-purpose, solidissima e senza inutili fronzoli, ma non per questo di aspetto povero o dimesso, che fa dei pochi ma importanti componenti estetici il suo tratto distintivo.

Se non si ha l'esigenza di andare a Capo Nord tutte le settimane e se la Parigi-Dakar non è tra i prossimi piani, ma si volesse una moto da usare sempre e per ogni percorso senza stress, magari una JAWA 334 ENDURO potrebbe essere la scelta adatta.


OBIBOI.

No comments: